Graduatoria mutui inpdap

L’INPS (ex INPDAP) ha a disposizione ogni quadrimestre una determinata somma da poter destinare a coloro che richiedono mutui ipotecari edilizi. Possono accedere a questa tipologia di mutui i dipendenti statali con contratto a tempo indeterminato o i pensionati pubblici. Per richiedere i finanziamenti si deve presentare, nei tempi stabiliti dall’ente, una specifica domanda per via telematica.

Dobbiamo però precisare che può capitare che l’INPS non abbia tutti i fondi necessari per soddisfare tutte le domande presentate. Ogni quadrimestre infatti l’ente mette a disposizione determinate somme, che vengono suddivise tra le varie direzioni regionali. Per questo motivo, se le domande presentate superano la disponibilità dei finanziamenti, l’ente provvede a creare una graduatoria, in base alla quale assegnare i mutui inpdap.

Quando presentare le domande

Secondo il regolamento dell’INPS, le domande vanno presentate in determinati periodi dell’anno. Ecco quali sono:

  • dall’1 al 10 gennaio per il primo quadrimestre, che comprende i mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile;
  • dall’1 al 10 maggio per il secondo quadrimestre, per i mesi di maggio, giugno, luglio e agosto;
  • dall’1 al 10 settembre per il terzo quadrimestre, in particolare per settembre, ottobre, novembre e dicembre.

Come vengono redatte le graduatorie di merito

Le graduatorie dell’INPS vengono redatte per ogni ufficio provinciale, sulla base delle domande pervenute. I funzionari INPS esaminano i dati inseriti nelle richieste e, in base a criteri specifici, mettono a punto delle graduatorie per ogni quadrimestre. I criteri che tengono presenti riguardano sia la composizione del nucleo familiare che il complessivo reddito familiare imponibile, secondo questo schema.

Composizione del nucleo familiare del richiedente:

  • 5 punti per ogni componente;
  • 8 punti per ogni componente portatore di handicap;
  • 3 punti se il richiedente è sposato da meno di 3 anni.

Reddito familiare imponibile:

  • 30 punti per i redditi fino a 25.000 euro;
  • 24 punti per redditi compresi tra 25.000,01 e 35.000 euro;
  • 18 punti per redditi compresi tra 35.000,01 e 45.000 euro;
  • 12 punti per redditi compresi tra 45.000,01 e 55.000 euro;
  • 6 punti per redditi compresi tra 55.000,01 e 65.000 euro;
  • nessun punto per un reddito maggiore di 65.000 euro.

Se due richiedenti arrivano allo stesso punteggio, la priorità spetta a chi è iscritto da più tempo alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Se anche questo criterio non bastasse, perché ancora una volta risultasse lo stesso punteggio, verrà data precedenza a chi ha presentato prima la domanda per il mutuo creditizio.

L’ordine della graduatoria viene tenuto sempre in considerazione per l’assegnazione dei fondi. L’unico caso in cui l’INPS può fare un’eccezione è rappresentato dalla possibilità di verificarsi di calamità naturali, in seguito alle quali viene constatata l’inagibilità dell’abitazione dell’iscritto.

Inizialmente le graduatorie vengono redatte in forma provvisoria. I richiedenti hanno la possibilità di presentare un ricorso entro 15 giorni dalla data di pubblicazione, se ritengono che sono stati calcolati male i loro punteggi in base ai criteri stabiliti.

Dopo che i funzionari hanno provveduto ad analizzare le motivazioni espresse negli eventuali ricorsi presentati, vengono pubblicate le graduatorie definitive.

Come consultare la graduatoria

Per consultare la graduatoria relativa all’assegnazione dei mutui, per un determinato quadrimestre e in relazione al proprio centro di residenza, occorre collegarsi al sito inps.it e poi seguire questo percorso: concorsi e gare > welfare > assistenza e mutualità > gradutorie dei mutui ipotecari agli iscritti al fondo credito gestione dipendenti pubblici > graduatorie > regione di appartenenza.

In questo modo si arriva all’area in cui sono disponibili tutte le graduatorie per ogni città con la data di pubblicazione. Chi vuole può anche scaricare le graduatorie in formato PDF e stamparle. Per accedere direttamente alla sezione che abbiamo descritto, si può seguire questo link.

Lascia un commento